Rifiuti tossici, oggi manifestazione

di Roberto Barbieri

Questa mattina 23 dicembre alle 10,30 davanti alla sede della Rari (Raccolmta Rifiuti Industriali Srl ) in Via Dei Fabbri , una delle due aziende livornesi per il trattamento dei rifiuti,  insieme alla Lonzi, al centro delle indagini della Direzione Distrettuale Antimafia di Firenze, sequestrate lo scorso giovedì, si è svolta una manifestazione contro il ”malaffare” della politica corrotta, come dichiarano alcuni dei partecipanti. “Il tutto- ci dice Aberto- è iniziato col Pd e perdura con la nuova amministrazione”. Si fa avanti un altro dei manifestanti ” Entrambi le politiche non hanno tenuto conto della salute e degli interessi di noi cittadini- aggiunge Luca residente a poche centinaia di metri dalla Rari- ma sono sempre state viste in un’ottica di salvaguardare gli interressi di pochi.” Anche Giulia giovane mamma chiede ” Maggiore trasparenza e chiediamo che la vera politica, quella sana e non corrotta se ancora esiste, dovrebbe fare la sua parte e chi pur sapendo ha sempre taciuto dovrebbe parlare, per il bene comune.” Richieste sacro sante quelle di questi concittadini, che nulla pretendono se non quello di capire chi è perchè, ha permesso di mettere a repentaglio la loro salute.