Rispettata la legge…..ma con inganno

 

Percorsi tattili bloccati alla faccia d’invalidi e non vedenti

Importante che siano rispettate le leggi e soprattutto farle rispettare. Ci eravamo già interessati dello stato di degrado in cui sono ridotti i segnali tattili per ciechi e ipovedenti, ma l’annoso problema delle barriere architettoniche e il loro abbattimento per consentire il passaggio di sedie a rotelle e percorso tracciato per i non vedenti, per la loro dignità di potersi muovere agevolmente in special modo negli spazi esterni, i quali devono essere privi di strozzature e ostacoli che ne riducano la larghezza utile . Non sempre però le barriere e gli ostacoli sono rimossi, anzi come in questo caso , la legge è stata rispettata e tutto è a norma, collegamento passaggi pedonali , marciapiedi con scivoli e tracciato differenziato,…ma , guarda caso , il tutto si presenta così allo sprovveduto fruitore che deve trovare una soluzione diversa per proseguire il suo percorso, interrotto e bloccato da sedie e tavolini.
Rita Santuari