Salvetti verifica l’attuazione delle disposizioni negli uffici comunali

Cittadini in fila ordinata nel rispetto del Decreto del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020. Entrate scaglionate nei Palazzi dell’Anagrafe e del Comune Vecchio. Il sindaco Salvetti in visita agli uffici per sincerarsi che tutto funzioni al meglio

Sono pienamente in vigore le nuove misure per contenere il contagio coronavirus, secondo quanto prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del Decreto Legge 23 febbraio 2020, N° 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19”.

Da stamattina, fino al 15 marzo, sono aperti solo il Palazzo Comunale e il Palazzo dell’Anagrafe e chiusi gli sportelli nord (Corea) e sud (La Rosa). Tutti coloro che avevano appuntamento agli sportelli suddetti, devono recarsi al Palazzo dell’anagrafe.
I cittadini possono accedere agli uffici rispettando le misure igienico-sanitarie, come da allegato 1, del DPCM 8 marzo 2020, mantenendo una distanza interpersonale di almeno un metro, usando il gel igienizzante e coprendosi bocca e naso in caso di starnuto e tosse.

Il sindaco Luca Salvetti ha visitato gli uffici anagrafe ed urp del Comune e si è intrattenuto con i cittadini in disciplinata attesa dei servizi. Queste le sue parole “In Comune stiamo garantendo tutti i servizi essenziali rispettando la massima tutela della sicurezza sia dei cittadini che del personale. Ho voluto sincerarmi che tutto procedesse nel miglior modo possibile e con il Direttore Generale del Comune Nicola Falleni, ho visitato gli uffici anagrafe a Palazzo Nuovo e urp a Palazzo Vecchio. All’esterno di Palazzo Nuovo un’addetta dell’ufficio anagrafe, affiancata da un agente della Polizia Municipale, si occupa di ordinare in due file distinte i cittadini, in base al servizio di cui hanno necessità e di selezionare le persone al fine di garantire la distanza di sicurezza e non creare calca all’interno del salone dell’anagrafe. La fila è disciplinata ed i cittadini stanno collaborando con pazienza, consapevoli dell’emergenza che stiamo vivendo. Colgo l’occasione– ha concluso Salvetti – per ricordare ai cittadini, di ogni età, di rispettare le regole e di dimostrare senso civico. Con la collaborazione di tutti riusciremo a superare questa emergenza”.

All’ingresso di Palazzo Nuovo, prima di accedere agli sportelli, i cittadini trovano gel igienizzante da usare obbligatoriamente per detergere le mani. La stessa procedura è mantenuta a Palazzo Vecchio dove vengono erogati i servizi non anagrafici. Il personale del Comune garantisce inoltre che sia rispettata la distanza di sicurezza di un metro, tra i cittadini in attesa del servizio e di fronte allo sportello.