Senza sciopero non sarebbe autunno

Un autunno già caldo di per se vedrà scendere in piazza il 26 diverse sigle sindacali . Non garantiti i servizi comunali e nidi.

Le organizzazioni sindacali CUB, SGB, SI-COBAS, USI-AIT e SLAI-COBAS hanno indetto per l’intera giornata di venerdì 26 ottobre   uno sciopero generale nazionale  di tutte le categorie pubbliche e private (per il settore del trasporto ferroviario l’astensione dal lavoro è prevista dalle ore 21 di giovedì 25 ottobre alle ore 21 del giorno successivo).

Il giorno dello sciopero non sarà garantito il regolare funzionamento dei servizi comunali, salvo quelli minimi essenziali:
– Stato civile: denunce nascita e morte;
– Servizi cimiteriali: ricevimento salme;
– Polizia Municipale: centrale operativa e pronto impiego.

Le famiglie che usufruiscono dei nidi e delle scuole d’infanzia comunali saranno informate, tramite locandine affisse presso ciascuna struttura scolastica, che il servizio non potrà essere garantito.