Sportello ascolto psicologico

Emergenza coronavirus. Il Comune attiva uno sportello telefonico di ascolto psicologico gratuito. Richiesto il supporto volontario di professionisti iscritti all’albo

Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto su tutto il territorio nazionale, il Comune di Livorno sta attivando un servizio gratuito di sportello di ascolto telefonico per un supporto psicologico. Il servizio sarà rivolto a tutti i cittadini che si trovano in quarantena o in isolamento domiciliare a causa dell’emergenza coronavirus, ma anche a tutti coloro che ne abbiano una reale ed effettiva esigenza visto il periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo e di forte cambiamento nella vita quotidiana di tutti, con le restrizioni che ciascuno deve rispettare.

I professionisti (è richiesta l’iscrizione all’albo) che volessero aderire all’iniziativa, mettendo a disposizione della cittadinanza il loro supporto volontario, possono chiamare il numero 0586/824169 o una email a servsocsegreteria@comune.livorno.it per indicare la disponibilità e concordare le modalità di contatto con i cittadini che richiedono il servizio.

“Accanto agli interventi che riguardano la sfera dei bisogni materiali della vita che stiamo mettendo in campo per anziani, persone con ridotta autonomia e per coloro che sono stati impoveriti da questa emergenza- ha affermato l’assessore al sociale Andrea Raspantiabbiamo deciso di attivare un servizio di ascolto qualificato rivolto a tutti e tutte coloro che stanno soffrendo in modo particolare questo frangente così drammatico: persone malate o in quarantena, familiari di persone ricoverate in isolamento, genitori in difficoltà nella gestione dei figli, anziani soli o spaventati e, in generale, tutti coloro che fanno più fatica ad adattarsi alle nuove condizioni di vita che le circostanze impongono a tutti noi. Ci tengo a chiarire che la logica è preventiva, non di cura. L’obiettivo non è cioè realizzare una presa in carico psicoterapeutica, ma offrire un servizio di prossimità qualificato. Nei casi più delicati, le persone saranno poi orientate ai servizi territoriali. In questi giorni sono tanti i professionisti che si sono messi a disposizione gratuitamente, e voglio esprimere loro la riconoscenza dell’Amministrazione e di tutta la comunità cittadina. Credo che sia nostro dovere valorizzare questa disponibilità e quindi abbiamo pensato a pubblicare questo avviso”.