Via Crucis a S.Ferdinando

di Roberto Olivato

Dopo la Via Matris celebrata sabato scorso presso il Santuario di Montenero, alla presenza del vescovo Simone Giusti, questo pomeriggio 22 marzo, presso la chiesa Trinitaria di San Ferdinando le aggregazioni laicali della Diocesi, hanno rappresentato la Via Crucis dando lettura, la prima volta per Livorno, dei testi che il poeta fiorentino Luzi Mario  compose vent’anni or sono, su richiesta di Papa Giovanni Paolo II in occasione della Passione di Cristo al Colosseo. Lo stupore ed il timore di non essere in grado di esaudire al meglio tale richiesta, il poeta ateo, lo riporta all’inizio del suo libro: «Non era solo un dubbio di insufficienza e di inadeguatezza, era anche di più il timore che la mia disposizione interiore non fosse così limpida e sincera quanto il soggetto richiedeva». Ad accompagnare i testi gli intermezzi musicali eseguiti dal flauto di Stella Armento con la partecipazione della soprano Rosalia Gallardo Gonzales.