In Toscana concorsi pubblici online

Concorsi pubblici, prove orali online. L’ordinanza del presidente Giani. Le nuove disposizioni per i partecipanti e le commissioni di concorso.

Le amministrazioni pubbliche della Toscana possono completare le prove concorsuali, che si svolgono nella nostra regione, ricorrendo a prove orali con modalità digitali a distanza, anche se iniziate in presenza e non previste nei bandi. E’ quanto dispone l’Ordinanza 119, firmata ieri, 9 dicembre, dal presidente Eugenio Giani.  “Anche se a causa del Covid viviamo un momento complesso, la macchina amministrativa pubblica non può fermarsi. I servizi devono essere garantiti e sempre con la massima efficienza possibile – commenta Giani – questo significa coprire gli organici vacanti e ai candidati iscritti ai concorsi offrire delle opportunità di lavoro”.

L’Ordinanza consente in tutte le fasi concorsuali ammesse, la partecipazione con modalità digitali a distanza ai componenti delle commissioni di concorso, compresi i segretari; lo svolgimento a distanza di tutti i colloqui previsti all’interno di prove selettive non concorsuali anche se la modalità non è stata prevista negli avvisi pubblicati; lo svolgimento in presenza solo delle prove pratiche per le quali non è prevista la produzione in aula di elaborati scritti, come, per esempio, prove di idoneità per il personale ausiliario della scuola, per gli operai, per gli autisti. In questo caso è consentito lo spostamento dei partecipanti al concorso e dei componenti delle commissioni.
Questi spostamenti devono essere autocertificati, indicando tutti gli elementi necessari per la relativa verifica.