Annullata la rivalutazione sulle pensioni

In questi giorni milioni di Pensionati riceveranno una lettera da parte dell’Inps. Si tratta della comunicazione con la quale l’Istituto di previdenza sociale darà seguito ed inizierà ad applicare la norma che riduce la rivalutazione già riconosciuta dal 1° gennaio su molti assegni previdenziali. La lettera apre con questa premessa: “La informo che la pensione a lei intestata è stata ricalcolata a decorrere dal 1 gennaio 2019, in applicazione dell’articolo 1, comma 260 della legge 30 dicembre 2018, n.145”. Tradotto significa che l’Inps applicando, per un biennio,  la suddetta legge chiederà la restituzione della rivalutazione concessa nel primo trimestre di quest’anno a tutti i Pensionati percettori di pensioni superiori ai 1500 Euro, in quanto le pensioni erano state erogate senza tener conto delle novità della nuova Legge di Bilancio, che contiene un nuovo meccanismo di calcolo. Il conguaglio, cioè la differenza tra il nuovo importo di pensione effettivamente spettante e gli importi di queste tre mensilità, sarà trattenuto dall’Inps sui ratei di pensione dei mesi successivi.