Ghiozzi-Lega : Salvetti sia garante dello studio

COMUNICATO STAMPA

In questi giorni di emergenza sono molte le difficoltà che si registrano per i nostri concittadini dal punto di vista sanitario fino
a quello lavorativo. Il Governo cerca di mettere delle pezze chiamando anche l’opposizione ad un senso di responsabilità.
Nel dibattito cittadino che va dal report sui numeri dei contagiati, morti e guariti, dai furbetti della corsa e del gioco delle carte in piazza, fino alle file dei supermercati, poco si parla di tutti quei bambini e ragazzi che vedono sacrificato uno dei diritti più importanti che è quello dell’istruzione.
Il Ministro Azzolina ha dichiarato che l’anno scolastico sarà salvo, senza però dare una precisa data di riapertura delle scuole.
Il Sindaco Salvetti, in questo contesto di emergenza ed incertezza, deve essere il garante affinché il diritto allo studio sia garantito a tutti i bambini delle scuole elementari, medie ed a tutti i ragazzi delle superiori all’interno del nostro Comune di Livorno.
Si parla di lezioni e voti on-line, o da remoto, ma siamo sicuri che tutti i nostri con cittadini livornesi impegnati nello studio
possano usufruire di questa opportunità? Siamo sicuri che ogni famiglia si possa permettere una connessione internet
veloce ed adeguata? Come si può risolvere il problema se una famiglia ha due o tre figli che hanno lezioni online in contemporanea e sono in possesso magari di un solo computer? Siamo sicuri che tutti i dispositivi presenti nelle case non siano obsoleti e poco idonei per svolgere un’attività di questo genere?
Il Sindaco si deve immediatamente accertare che ogni alunno del nostro Comune possa usufruire di questa opportunità
intervenendo nel concreto nei confronti di tutte quelle famiglie che per motivi economici non possono garantire questo diritto ai propri figli.
Salvetti quindi, a tutte le scuole di ogni genere e grado, deve richiedere quanto prima un report relativo all’equipaggiamento informatico di tutti gli studenti per poter svolgere seriamente le lezioni online.
L’Amministrazione, dopo le opportune verifiche, deve poi farsi carico dell’acquisto di tutte quei dispositivi e della garanzia di connessione internet adeguata, utili per svolgere la didattica da remoto, per tutte quelle famiglie in difficoltà economiche
che hanno studenti nelle scuole comunali; l’Amministrazione deve però intervenire in tal senso anche nei confronti di tutti gli
alunni degli Istituti Superiori seppur di competenza della Provincia: il diritto allo studio deve essere garantito dal Sindaco a tutti i nostri concittadini.
I bambini ed i ragazzi sono quelli che stanno riportando meno danni da questo virus, ma al contempo sono quelli che nello stare in casa si stanno sacrificando più di tutti per l a loro indole naturale di voler uscire e socializzare legata all’ età. Loro si stanno privando della propria libertà in modo giusto, corretto e consapevole, ma il Comune deve far si che nessuno rimanga indietro perché solo con un’istruzione adeguata di oggi, avremo ottimi cittadini domani.

Il Consigliere Comunale
Lega Salvini Premier
Carlo Ghiozzi