Perini: indegne parole di Nicola Morra a malati oncologici

Comunicato Stampa- Lega Salvini Premier “

Perini: ” Malati oncologici non siano discriminati. Parole di Morra indegne. Politica condanni le parole del Senatore M5S, nel nome di Santelli una mozione per dire stop alle discriminazioni contro i malati di cancro.”

Le affermazioni del senatore grillino Nicola Morra sono gravi e ingiuriose. In ossequio al detto “ne uccide più la lingua della spada”, le poche e deliranti parole di Morra sono esplose come una bomba.

Ad essere stata colpita non è solo la memoria della compianta Jole Santelli, persona onesta e capace, ma anche la dignità di un numero incalcolabile di persone e di diritti. I calabresi hanno scelto la loro presidente esercitando il diritto ad un voto libero e insindacabile. Quindi non possono essere etichettati come mafiosi o come irresponsabili in virtù della loro opinione.

Così come non si può assolutamente accettare alcuna discriminazione nei confronti dei malati oncologici. Chi ha il cancro non ha alcun bisogno di essere messo in disparte e di rinunciare ad avere un ruolo nella nostra società. L’idea del presidente della commissione Antimafia Morra è che chi ha il cancro non possa vivere e servire i suoi cittadini attraverso cariche pubbliche, aspettando in solitudine la sua morte. Questa concezione della malattia e della vita è vergognosa e il senatore Morra dovrebbe dimettersi dal suo incarico istituzionale per rispetto di tutti i malati oncologici.

Preoccupa che si pensi questo in un’epoca in cui ci si riempie la bocca parlando di lotta alle discriminazioni.

Infine, fa specie leggere i messaggi di solidarietà che alcuni rappresentanti delle Istituzioni hanno espresso all’autore di un tale disumano pensiero.

Davanti a condotte tanto indecorose è doveroso dare un messaggio altrettanto chiaro e forte. Per riportare il dibattito politico nei confini del rispetto minimo che si deve agli esseri umani chiediamo una presa di posizione netta della politica locale. Presenteremo una mozione in Consiglio Comunale per stigmatizzare le parole del senatore Nicola Morra e per riaffermare il pieno diritto dei malati a partecipare alla vita politica. “

Alessandro Perini