Sesta edizione ” Progetto gioco scaccia gioco ” a Terrazza Mascagni

Gioco Scaccia Gioco, la finale martedì 7 giugno. L’evento alla Terrazza Mascagni prevede tornei di scacchi e di dama. Il progetto, rivolto alle scuole, nato per contrastare la ludopatia

Martedì 7 giugno si svolgerà la finale del Progetto Gioco Scaccia Gioco, gli scacchi e la dama contro la ludopatia.

L’evento pubblico, che ritorna dopo il forzato stop di due anni causa pandemia, si svolgerà come da tradizione sulla Terrazza Mascagni dalle 9 alle 12.

Il programma prevede un torneo di scacchi e uno di dama riservati alle otto classi finaliste che si sono qualificate alla semifinale del 14 maggio al circolo ARCI Carli.

Per gli scacchi parteciperanno la quarta A Natali, la quarta B Puccini, la quinta B Puccini e la quinta C Lambruschini., per la dama la terza A Corridi, la seconda E Pistelli, la quinta A Fattori e la seconda B Natali.

Si svolgeranno sei turni di gioco a doppio girone all’italiana. Le classi schiereranno squadre di 10 giocatori per cui tutti gli alunni giocheranno a rotazione.

Il progetto, giunto alla sesta edizione, è inserito nell’ambito del programma “Scuola e città” per il sostegno all’offerta formativa e all’innovazione didattica del Comune di Livorno coordinato dal CRED.

Il progetto si è sviluppato attraverso laboratori di dama e scacchi che hanno coinvolto 35 classi per un totale di 350 ore, a cura del quattro volte campione del mondo di dama Michele Borghetti, del maestro di scacchi Andrea Raiano e dell’istruttore di scacchi FSI CONI Ennio Politi.

Hanno partecipato ai laboratori in classe:

per la Scuola Primaria: Benci, Brin, Dal Borro, Puccini, Rodari, Fattori, D’Azeglio, Campana, Thouar, Lambruschini, Natali, Villa Corridi;

per la Scuola secondaria di primo grado: Michelangelo, Fermi e Pistelli.

Il progetto Gioco Scaccia Gioco ha ottenuto in questi anni prestigiosi riconoscimenti: dal 2017 è parte integrante del Piano di contrasto al gioco d’azzardo patologico della Regione Toscana, dal 2018 è inserito nel Piano di contrasto del Comune di Livorno al gioco d’azzardo patologico. Il progetto ha ottenuto riconoscimenti dalla Federazione Italiana Dama e dalla Federazione Scacchistica Italiana.

Al termine del torneo si svolgerà la premiazione con il seguente programma:

11.45: Saluti dell’amministrazione comunale di Livorno
11.50: Premiazione delle otto squadre finaliste con interventi di Libera Camici, vice sindaca e assessora all’Istruzione e Politiche giovanili del Comune di Livorno, Adriano Giannetti, presidente FSI Toscana e Gianfranco Borghetti, arbitro internazionale di dama.

Saranno presenti alla finale i campioni del mondo di dama Michele Borghetti e Matteo Bernini, il maestro di scacchi Andrea Raiano, ideatore e coordinatore del progetto e lo staff del Cred del Comune di Livorno.