Alla tenuta Casadei di Suvereto un’estate ricca di eventi

La svolta ecologica a tavola per aiutare il pianeta e la salute” è l’evento organizzato da Tenuta Casadei venerdì 9 luglio alle ore 21.15 che inaugura la serie di appuntamenti in programma durante tutta l’estate.

A Suvereto Tenuta Casadei inaugura un’estate ricca di eventi e approfondimenti culturali

Concerti, aperitivi in vigna e cene gourmet tra agosto e settembre, mentre venerdì la serata è dedicata ad un approfondimento culturale sui temi della biodiversità e sostenibilità per scoprire assieme come la corretta nutrizione aiuti non solo la nostra salute ma anche la Terra in cui viviamo.

Partenza venerdì 9 luglio con un appuntamento dedicato ai temi della biodiversità e sostenibilità per scoprire assieme come la corretta nutrizione aiuti non solo la nostra salute ma anche la Terra in cui viviamo. Concerti, aperitivi in vigna e cene gourmet tra agosto e settembre

(Suvereto, 7 luglio 2021) Il cibo può contribuire a salvaguardare il nostro pianeta e la nostra salute? Sarà questo il tema che animerà il primo di una serie di eventi organizzati da Tenuta Casadei a Suvereto, nel cuore dell’Alta Maremma, e che accompagneranno appassionati e visitatori durante tutta l’estate 2021.

Si parte venerdì 9 luglio alle ore 21,15 con l’appuntamento dal titolo: “La svolta ecologica a tavola per aiutare il pianeta e la salute”, conferenza di Eliana Liotta, scrittrice e divulgatrice scientifica, intervistata da Leonardo Romanelli, critico enogastronomico e volto televisivo. Il tema è legato alla nutrizione e alla sostenibilità e scopriremo come anche il cibo possa ricoprire un ruolo centrale per attuare quella svolta ecologica che può aiutare la Terra e la nostra salute.

“Esiste un cibo che è allo stesso tempo gentile con il corpo e con il pianeta. È un cibo intelligente, adatto all’Antropocene, l’epoca geologica in cui sono gli esseri umani a influenzare gli eventi della terra- racconta Eliana Liotta, autrice del saggio Il cibo che ci salverà (La nave di Teseo), in collaborazione con l’Istituto europeo per l’economia e l’ambiente-. Per salvare l’ambiente non basta più, anche se aiuta, andare in giro in bici, comprare un’auto ibrida e ricordarsi di spegnere le luci. Il riscaldamento globale non potrà arrestarsi senza modificare il sistema alimentare, da cui dipende circa un terzo delle emissioni di gas serra, responsabili dell’aumento delle temperature. Ma l’aspetto straordinario di una svolta ecologica a tavola è che i pranzi e le cene invocati per frenare l’inquinamento e il clima impazzito sono esattamente gli stessi che proteggono la salute e che potenziano il sistema immunitario. Oggi il cibo rappresenta una via per riformulare un equilibrio tra l’uomo e il pianeta”.

“È importante pensare sempre che siamo ciò che mangiamo e questo deve essere fatto in accordo ed equilibrio del mondo nel quale ci troviamo. – afferma Leonardo Romanelli – La cucina sostenibile non è solo uno slogan, è un modo di ripensare il cibo e le bevande, che devono essere sempre scelte facendo attenzione alla provenienza e alla maniera di produrle. Sbagliato pensare che mangiare sano rappresenti una sconfitta del gusto, al contrario è il modo ideale per affrontare il futuro di una cucina sempre più a misura di essere umano in sintonia con il pianeta”.

Nata con l’obiettivo di creare grandi vini di stampo internazionale in un luogo ideale come quello delle colline di Suvereto, Tenuta Casadei vede insieme la famiglia Casadei – già proprietaria nel Chianti Rufina di Castello del Trebbio e in Sardegna di Olianas – e i Cline, imprenditori vinicoli della Sonoma Valley in California, uniti dalla stessa passione per la terra e per il vino, dalla cura dei suoli e dal rispetto per le uve. Dai 16 ettari vitati con storici vitigni internazionali come cabernet sauvignon, cabernet franc, petit verdot, merlot, grenache, mourvèdre, syrah e viognier l’azienda ricava vini prodotti attraverso un’agricoltura biodinamica seguendo la filosofia BioIntegrale, che consente di rispettare i principi fondamentali della biodiversità e della sostenibilità grazie all’adozione di una serie di pratiche sia in vigna che in cantina e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e certificate.

“Siamo felici di aprire il nostro ciclo di eventi con un appuntamento che affronterà temi da sempre fondamentali nell’approccio e nella filosofia alla base delle scelte che compiamo per tutte le nostre tenute – commenta Stefano Casadei, che insieme alla moglie Anna conduce le tre aziende. – La tutela dell’ambiente è a mio avviso un presupposto imprescindibile per chiunque si occupi di terra, di cibo e di vino ed è anche ciò che ci ha spinto a creare il nostro metodo BioIntegrale che si fonda su poche ma fondamentali regole per preservare i luoghi che abbiamo il privilegio di custodire e lavorare quotidianamente”.

Gli appuntamenti in cantina proseguiranno ad agosto all’insegna della musica e dello spettacolo con il concerto sinfonico “Le quattro stagioni”, sabato 7 e la Cena Gourmet & Tango, venerdì 20. A settembre, altri tre eventi animeranno le serate di Tenuta Casadei: un suggestivo Aperitivo in vigna venerdì 10, la Vendemmia del Cabernet Franc sabato 18, mentre domenica 26 chiuderà la stagione un prelibato Brunch di fine estate.

Per partecipare agli eventi, che si terranno presso la Tenuta Casadei in località San Rocco a Suvereto (LI), è necessaria la prenotazione (Tel: +39 366 6508938; info@tenutacasadei.it), fino ad esaurimento posti.