Gli studenti della Bartolena dialogano con i testimoni della Shoah

di Roberto Olivato

Come preannunciato, questa mattina 31 maggio al campo scuola, 150 studenti della scuola Bartolena si sono incontrati con Guido Hassan testimone della Shoah che insieme al giornalista Giuseppe Altamore, autori del libro ” Auschwitz non vi avrà”.

I due autori hanno dialogato con i giovani delle 6 classi terze, ben ordinati sulle gradinate, che hanno commentato in vari interventi e posto domande circa il testo. La testimonianza di Guido Hassan  profugo libico negli anni ’30 e sopravvissuto ad Auschwitz e che attualmente vive a Milano, quale membro della comunità ebraica di quella città, è stato ricco di emozioni e sensazioni che hanno toccato la sensibilità degli alunni.

Presenti all’incontro, coordinato dalla professoressa Anita Monica Leonetti organizzatrice della manifestazione,  la vicesindaco Libera Camici, il presidente della Comunità ebraica cittadina Vittorio Mosseri, il delegato livornese del Coni Giovanni Giannone, il preside dell’istituto Ersilio Castorina, la dirigente del Miur Milva Segato, la professoressa Silvia Guetta dell’Università degli studi di Firenze , il presidente dell’ANPI di Livorno Nicolai Gino, il presidente nazionale dell’ANPPIA Geppetti Spartaco, il presidente dell’ANPPIA di Livorno Bacci Renzo e Roberto Rugiadi, figlio della Testimone della Shoah Frida Misul.

A sottolineare l’importanza dell’incontro la vicesindaco Libera Camici che portando a tutti i presenti, i saluti del sindaco Luca Salvetti ha dichiarato: ” Lo studio della storia attraverso le testimonianze dei protagonisti, è fondamentale per mantenere viva la memoria. Porgo i miei complimenti alla vostra scuola per l’encomiabile iniziativa arricchita dalla presenza di persone che hanno vissuto in prima persona quei tragici momenti, che rafforzano il dialogo intergenerazionale, dove la memoria è fondamentale nella crescita della società.”