Rapporto sul piano anti Covid a Livorno

Il resoconto della Commissione Speciale Sars Cov 2. Seduta di ieri 1 aprile alla presenza del Sindaco e dell’Asl

Ieri , giovedì primo aprile, si è svolta la Commissione Speciale Sars Cov 2 alla presenza del sindaco Luca Salvetti, dell’assessore al Sociale Andrea Raspanti, della dottoressa Cinzia Porrà direttrice dei servizi Azienda Usl Toscana Nord Ovest, del dott. Luca Carneglia direttore del Presidio Ospedaliero di Livorno e del dott . Pasquale Cognetta Presidente provinciale dei medici di medicina generale .

Come illustra la presidente della Commissione Cristina Lucetti, il tema della seduta ha riguardato il piano anti Covid sul territorio livornese : in particolare la copertura vaccinale degli anziani più a rischio, degli over 80 e delle persone particolarmente fragili .

Gli invitati in Commissione Speciale hanno fatto un riepilogo dello stato dell’arte del piano vaccinale in base alle rispettive competenze partendo dai medici di base, passando per le vaccinazioni gestite a livello ospedaliero fino alla campagna di somministrazione dei vaccini al Modigliani Forum che, è stato detto, vedrà una accelerazione, grazie a 16 ambulatori operativi fino a mezzanotte ,anche nelle giornate di Pasqua e Pasquetta.

È stata ricordata ed evidenziata l’importanza dell’impegno del Comune di Livorno che ha messo a disposizione della Usl la struttura del Palaforum Modigliani all’ interno del quale è ospitato il personale sanitario e amministrativo occupato nella maxi campagna vaccinale .

La dottoressa Porrà, durante la sua relazione, ha precisato che l’andamento dell’attività vaccinale, a ieri , si è svolta in funzione delle forniture ricevute e che tra Pasqua e Pasquetta il numero dei vaccinati sarà portato a 1800 al giorno recuperando la giornata di giovedì.

Nella seconda parte della commissione il direttore dell’ospedale dott. Carneglia ha aggiornato la Commissione riguardo ai contagi, ai ricoveri e ai posti letto.

Purtroppo nonostante le limitazioni della fase arancione che ha preceduto quella attuale , il trend è aumentato e mercoledì 31 marzo è stato raggiunto il picco di 101 positivi .

A causa del numero crescente di ricoveri , nella giornata odierna verrà liberato il terzo piano del secondo padiglione per aumentare la disponibilità di posti letto Covid .

I ricoverati in medicina saranno trasferiti nelle Chirurgie e ciò produrrà una riduzione della attività di sala operatoria . Comunque, ha rassicurato il dott. Carneglia , nonostante questa riorganizzazione non ci saranno ripercussioni sulle attività chirurgiche di urgenza , né su quelle che riguardano i tumori che rimangono garantite .

A fronte del quadro preoccupante che è stato rappresentato nella Commissione Speciale sono emerse alcune considerazioni su come i livornesi stanno vivendo l’ ennesima “zona rossa “.

Purtroppo, rileva la presidente Lucetti, il rosso a molti livornesi sembra meno rosso di un anno fa.

Forse è dovuto al fatto che nell’ultimo Decreto del Ministero della Sanità ,che ha riportato la Toscana in zona rossa dal 29 marzo, sono state cercate soluzioni meno impattanti per l’ economia e la vita delle persone .

La Commissione si è dunque conclusa con l’ appello della presidente Cristina Lucetti che a nome dei consiglieri ha invitato i cittadini al rispetto delle regole e quindi a uscire di casa solo per lavoro o effettivi motivi di necessità .

Lo scopo di questo appello, conclude la presidente Lucetti , oltre a quello di tutelare la salute della comunità tutta e aiutare chi è impegnato nella gestione dell’emergenza sanitaria, è anche quello di far sì che quanto prima possa ripartire l’ economia locale con la riapertura di tutte quelle attività che sono chiuse e fortemente colpite dalla crisi sanitaria in corso.