Social taxi per disabili

Gratuito, basta chiamare il numero 334-3617092. Ecco il Christmas social taxi inclusivo per persone con disabilità, per consentire di muoversi in centro per lo shopping il 9-10-16-17-23 dicembre dalle 17.00 alle 20.00

Un “Christmas social taxi inclusivo” e completamente gratuito per persone con disabilità , guidato da persone a loro volta con disabilità motorie, percorrerà in lungo e largo il centro di Livorno nei luoghi dello shopping e delle attrazioni natalizie.

Basta chiamare o mandare un messaggio via whatsapp al numero 334-3617092 per prenotare un passaggio verso il centro città e ritorno (con posto anche fino a due accompagnatori) a bordo del furgone rosso, con pedana anch’essa rossa, in uno dei venerdì e sabato (9-10-16-17-23 dicembre dalle 17.00 alle 20.00) che ci separano dal Natale, fino al 23 dicembre compreso.

L’utile e concreto servizio messo in campo dalla Consulta delle Associazioni di Livorno insieme all’assessorato al Sociale del Comune di Livorno, con sponsor quali Olt e Fondazione Livorno, e Coop, è stato presentato questa mattina a Palazzo Comunale, in concomitanza con la Giornata Internazionale delle persone con disabilità che si celebra domani.

“Questo progetto – ha informato l’assessore al Sociale Andrea Raspanti – nasce dalla grande capacità creativa e generativa del tavolo della Consulta, con il sostegno dell’amministrazione Comunale. E’ la continuazione del Social Taxi Inclusivo che la scorsa estate ha accompagnato tante persone nei luoghi delle feste e degli spettacoli, il tutto nato grazie alla serata di beneficenza “Perchè Goldoni è il Goldoni”.

L’Istituzione si è messa in ascolto delle esigenze e delle idee, facendo una co-programmazione che parte dall’analisi condivisa dei bisogni per cominciare a lavorare su alcune questioni. Il Comune non mette solo una quota finanziaria,ma soprattutto si è messo concretamente a lavorare con le associazioni su due temi: quello della mobilità personale e il tema del lavoro.

Il Social Taxi non serve solo a collegare le persone ma a condividere una riflessione sul fatto che il cittadino con disabilità non è solo una persona con bisogni ma una persona con sogni e desideri, ambizioni, quella di vivere la città come ne fruiscono tutti gli altri, di fare acquisti, di divertirsi. A volte basta poco, basta una rampa messa davanti a un negozio, per la modica cifra di circa 90 euro, per dare un contributo concreto alla piena accessibilità della città.

La presidente Sandra Biasci ha evidenziato come la Consulta che presiede “finalmente stia esprimendo il proprio potenziale. Avere impostato tre tavoli distinti, fra i quali il il tavolo per la disabilità e non autosufficienza, ha generato questo progetto sul trasporto anche per scopo ludico, non solo per esigenze quali “devo andare dal medico, devo andare a fare fisioterapia”…

Abbiamo addobbato la rampa per salire sul taxi con lucine natalizie proprio per far capire che tutti hanno diritto di godere della magia del Natale”.

Fabrizio Torsi, coordinatore del tavolo per disabilità e non autosufficienza e presidente dell’associazione Toscana Paraplegici di Livorno, ha evidenziato che il taxi inclusivo rappresenta una rivoluzione in quanto si è trasformato il dolore in un’opportunità: grazie a una scuola guida unica in Italia che c’è a Livorno, alla guida della navetta ci sono persone che vivono anche il disagio fisico (amputati, in sedia a rotelle) con patente speciale, che possono rendersi utili e uguali a tutti gli altri guidatori di navette”.

Con commozione il Garante delle persone con disabilità del Comune di Livorno Valerio Vergili ha voluto concludere che progetti come questi dimostrano che “I disabili sono una risorsa per la città, le associazioni si uniscono,cosa che prima sfortunatamente non accadeva, ora stiamo riuscendo a portare avanti iniziative per la comunità e ci chiamano da fuori Livorno per sapere quello che stiamo facendo ed eventualmente riprodurlo”.