Dopo le parole della Castelli, le reazioni dei ristoratori

” Pochi clienti? Aiutiamo i ristoratori a cambiare attività “ Questa frase pronunciata improvvidamente dalla viceministro Castelli, anche se la stessa ha dichiarato che é stata male interpretata, verso uno dei settori più penalizzati dalla chiusura pandemica, subendo una perdita di 3 miliardi in cibo e vino ( dati Coldiretti ), ha scatenato la reazione di tutto il settore della ristorazione, che con una raccolta nazionale di oltre cinquantamila firme ha inviato una lettera di protesta. Alla rimostranza nazionale si é unita anche l’Associazione Cacciucco Livorno col seguente comunicato:

” Anche la nostra Associazione prende le distanze dalle parole pronunciate dalla viceministro Laura Castelli contro il settore della ristorazione. Evidentemente la viceministro, così come tutto il Governo, vive di social ed annunci televisivi ed è distante anni luce dalla realtà. Con la speranza che i nostri governanti capiscano realmente le difficoltà che tutto il settore enogastronomico e turistico stanno attraversando”