Una Settimana di preghiera per unire i Cristiani

Apertura Settimana di Preghiera Unità dei Cristiani alla Chiesa Valdese

di Monica Cuzzocrea

Un’iniziativa ecumenica quella della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani,  che la mattina di domenica 18 gennaio ha iniziato il suo percorso presso la chiesa Evangelica Valdese in via Verdi, per concludersi sabato 25. Presenti all’incontro il   Pastore Valdese Daniele Bouchard, Andrea Zargani direttore Cedomei (Centro di Documentazione del Movimento Ecumenico Italiano) e la presidente del Sae ( Segretariato Attività Ecumeniche ) Francesca Del Corso Sommani La Settimana di quest’anno ha come tema: ” Ci trattarono con gentilezza (Atti 28, 2)», dal brano degli Atti degli Apostoli relativo al naufragio di san Paolo a Malt, . «Una storia di divina provvidenza e al tempo stesso di umana accoglienza», si legge nel documento di presentazione della Settimana. Il materiale di preghiera per le celebrazioni ecumeniche non poteva che essere preparato dalle Chiese cristiane di Malta e Gozoe sullo sfondo c’è anche il tema delle migrazioni, del rapporto con lo straniero. “Ci auguriamo che la Settimana di preghiera possa rafforzare in tutti i credenti e in tutte le chiese la determinazione a vivere l’accoglienza e preghiamo che, praticando insieme la filantropia/filoxenia, cresca anche la comunione fra di noi, alla gloria di Dio – questo scrivono in un messaggio i redattori del documento e aggiungono- L’ospitalità è una virtù altamente necessaria nella ricerca dell’unità tra cristiani. La nostra stessa unità di cristiani sarà svelata non soltanto attraverso l’ospitalità degli uni verso gli altri, pur importante, ma anche mediante l’incontro amorevole con coloro che non condividono la nostra lingua, la nostra cultura e la nostra fede”. Nella nostra città il dialogo tra le Chiese è molto profondo ed ha una lunga tradizione che risale all’episcopato di Monsignore Ablondi e prosegue ininterrotto da almeno quarant’anni e sono molto attive nell’organizzare iniziative e incontri anche durante l’anno, al di fuori degli incontri istituzionali.