Un bando per nuove imprese

”Startup Livornine2030”, presentato il bando per aspiranti imprenditori. L’obiettivo è favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese

“L’impegno del Comune di Livorno per promuovere imprese sostenibili e innovative segna un’altra tappa con il bando ‘Startup Livornine2030’ che – spiega l’assessore allo Sviluppo Economico Gianfranco Simoncini – stiamo presentando questa mattina e che prevede l’accompagnamento delle imprese nella fase di partenza. Questo intervento, portato avanti con Livornine2030, il soggetto al quale il Comune ha affidato l’animazione e il sostegno all’innovazione del sistema di imprese cittadine, non esaurisce le iniziative a favore dell’innovazione.

Tra questo e lo scorso anno, per la prima volta, sono state stanziate nel bilancio comunale, più di 500mila euro per sostenere l’innovazione. Anche l’ultimo bando in scadenza il 9 dicembre che prevedeva inizialmente stanziamenti per 200mila euro e per il quale sono state individuate risorse aggiuntive per ulteriori 100mila euro è in pratica esaurito, segno che questa Amministrazione è riuscita a cogliere le esigenze del tessuto imprenditoriale cittadino, ma anche della vivacità delle imprese locali. Tra l’altro oltre alle risorse comunali siamo riusciti ad attivare importanti risorse regionali che hanno portato nel complesso oltre un milione e cento mila euro alla micro e piccola impresa che voleva innovare”.

Questa mattina, giovedì 2 dicembre, al Cisternino di Città è stato presentato, infatti, il bando “Startup Livornine 2030” rivolto ad aspiranti imprenditori che vogliono trasformare idee innovative in attività imprenditoriali, nonché a micro e piccole imprese già costituite che abbiano la propria sede legale nel comune di Livorno.

Il bando, che è stato pubblicato quest’oggi, mira a favorire la nascita e lo sviluppo di nuove startup attraverso l’erogazione di servizi di incubazione e accelerazione e al tempo stesso promuovere l’imprenditorialità sostenibile ed innovativa, sviluppata o collegata al territorio di Livorno.

Le domande, accompagnate da una scheda di sintesi del progetto e dal business plan, dovranno essere presentate entro il 14 febbraio 2022 tramite PEC all’indirizzo livornine2030@pec.it.

Previsti anche due momenti formativi online nelle mattine del 14 e del 28 gennaio per fornire informazioni utili nella predisposizione della documentazione.

Successivamente alla scadenza del termine di presentazione, le domande saranno esaminate da un comitato di selezione che predisporrà una prima graduatoria, nell’ambito della quale, in seguito ad un ulteriore passaggio, saranno individuate le tre proposte migliori. Queste, per tre mesi, avranno a disposizione un mentor e assistenza per lo sviluppo del progetto.

Il bando, con la relativa modulistica, e consultabile alla pagina https://www.livornine2030.it/call-startup-livornine-2030/.

Ad illustrare il bando è stata Darya Majidi, preceduta dall’intervento di Moreno Toigo che ha spiegato l’azione di Livornine2030 per le aziende del territorio. L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività del progetto Livornine 2030, il cui intento è quello di promuovere e rafforzare l’innovazione del sistema imprenditoriale livornese.

Sul tema dell’innovazione da registrare altri due appuntamenti per la giornata di mercoledì 15 dicembre: il primo riguarda la presentazione di un contest “Giovani innovatori” inserito tra le attività di Livornine2030, l’altro riguarda la convocazione dei dirigenti degli istituti scolastici per presentare il progetto per la formazione nella nautica da diporto. Quest’ultimo appuntamento rientra nell’ambito delle attività del Patto per la Formazione.