La geografia nella pittura

di Roberto Olivato

Le sede della scuola media di San Simone, situata nel cuore di Ardenza, ospita 12 classi, responsabile è la Prof.ssa Chiara Marcucci. Intitolata a Giovanni Bartolena, pittore livornese autore di nature morte e paesaggi marini, forse sulla spinta dell’intestatario della scuola, le professoresse Veronica Pietrini docente di Arte e Immagine e Giovanna Cuzzocrea di Geografia hanno voluto creare un connubio fra le due materie, trasferendo nella pittura la realtà dei continenti esprimendola con gli stili pittorici dei molteplici pittori che hanno rappresentato delle icone nei diversi territori. Ecco allora i ragazzi proporre orgogliosamente i loro lavori su tela, che spaziano dalla metafisica di Carrà, all’impressionismo dell’olandese Van Gogh e del francese Claude Monet, sino al surrealismo dello spagnolo Pablo Picasso. Un’esperienza innovativa a livello didattico che ha permesso agli studenti d’identificare i territori nell’abbinamento dei dipinti di più pittori. Senz’altro un nuovo metodo didattico in grado di stimolare un interesse bivalente verso due materie che dimostrano di poter essere parte integrante l’una dell’altra, stimolando la fantasia e l’approfondimento educativo-culturale dei ragazzi, nel rispetto di una massima di Jerome Bruner riportata nel sito della Bartolena “La cultura plasma la mente e cioè ci fornisce l’insieme di strumenti tramite i quali costruiamo la nostra concezione del mondo, di noi stessi e delle nostre capacità”.