Il decennale del Presepe dai Salesiani

di Roberto Olivato

Era l’anno 2009 quando vide la luce il primo Concorso Presepi dei Salesiani ed anche quest’anno nel suo decennale la Parrocchia Salesiana del Sacro Cuore di Gesù e l’ Unione ex Allievi di don Bosco Livorno, organizzano il “Concorso Presepi”, gratuito ed aperto a tutti come è spiegato nella locandina parrocchiale. La partecipazione é aperta a tutte le famiglie dei residenti del territorio della parrocchia, ma anche nei posti di lavoro e nelle scuole. Le iscrizioni devono pervenire presso gli uffici parrocchiali entro il 21 dicembre. Ai premiati sarà rilasciato un attestato e la somma messa a disposizione dagli ex Allievi di don Bosco, per l’acquisto dei premi da consegnare ai vincitori, sarà quest’anno devoluta in beneficenza. La richiesta di partecipazione dovrà pervenire, con allegata scheda opportunamente compilata, entro e non oltre il 21 dicembre 2019, alla Commissione presso gli uffici della parrocchia Sacro Cuore Viale Del Risorgimento, 77  Tel. 0586-860308 –  email parrocchia@salesianilivorno.it
Sul Presepe é intervenuto il primo dicembre, anche Papa Francesco nel corso della sua visita a Greccio, il paesino in provincia di Rieti, reso famoso per aver visto la nascita del primo Presepe ad opera di San Francesco. Queste le parole tratte dalla lettera apostolica del Santo Padre: ” Il Presepe s’ impara da bambini: quando papà e mamma, insieme ai nonni, trasmettono questa gioiosa abitudine, che racchiude in sé una ricca spiritualità popolare. Mi auguro che questa pratica non venga mai meno; anzi, spero che, là dove fosse caduta in disuso, possa essere riscoperta e rivitalizzata. Comporre il presepe nelle nostre case ci aiuta a rivivere la storia che si è vissuta a Betlemme. Naturalmente, i Vangeli rimangono sempre la fonte che permette di conoscere e meditare quell’Avvenimento; tuttavia, la sua rappresentazione nel presepe aiuta ad immaginare le scene, stimola gli affetti, invita a sentirsi coinvolti nella storia della salvezza, contemporanei dell’evento che è vivo e attuale nei più diversi contesti storici e culturali.”