In bilico il Palio

Palio si Palio no? La conferenza stampa di questa mattina dovrebbe dare una risposta al quesito che vede spaccate le Cantine circa la scelta del soggetto organizzatore della manifestazione. 

di Roberto Olivato

Dopo quanto successo ieri sera nella riunione del Car ( Comitato attività remiere ) nel corso della quale alcune cantine si sono schierate per far si che il Palio sia affidato alla Uisp ( Unione italiana sport  popolari) ed altre che chiedevano che la manifestazione sia posta sotto l’egida della Ficsf (Federazione italiana canottaggio a sedile fisso), sarà interessante e speriamo chiarirficatrice, la conferenza stampa programmata per questa mattina in Comune e che a seguito degli ultimi eventi riveste un aspetto rilevante, per capire cosa succederà del Palio 2021.

La diatriba sorta fra (Venezia, Ardenza e Pontino) pro Uisp e (Borgo, Labrone, Ovosodo, San Jacopo e Salviano) a favore della Ficsf, da come stanno le cose a tutt’ora, sembra di difficile soluzione.

” E’ una cosa assurda quello che sta succedendo– ci ha detto Gino Corradi “veneziano doc” e vice presidente della Coppa Barontini, da noi raggiunto telefonicamente- le barche sono di proprieta comunale ed il Palio è una manifestazione della cultura livornese, speriamo che il sindaco Salvetti con delega allo sport, riesca a trovare una soluzione, perché altrimenti si rischia che quest’anno la manifestazione non si faccia e questo rappresenterebbe uno schiaffo per tutti i livornesi.”