Incontro fra quartieri ed Amministrazione

Stamattina 12 luglio in Sala Consiglio, incontro in Comune tra quartieri, Amministrazione Comunale e Questore. Alla presenza del sindaco Salvetti, della vicesindaca Libera Camici, dell’assessora Cepparello e della Comandante della Polizia Municipale Maritan

Proseguono gli appuntamenti del tavolo tecnico creato la scorsa estate dall’Amministrazione Comunale con i quartieri livornesi, con l’intento di creare un’occasione di riflessione, di incontro, di scambio e di progettazione condivisa.

Questa mattina, lunedì 12 luglio la Sala del Consiglio del Comune di Livorno, ha accolto i rappresentanti dei quartieri cittadini che hanno dialogato con il sindaco Luca Salvetti, il Questore Roberto Massucci, la vicesindaca Libera Camici, l’assessora Giovanna Cepparello e la Comandante della Polizia Municipale Annalisa Maritan.

“L’incontro di oggi – ha detto il Sindaco aprendo il dibattito – si propone di fare il punto della situazione ad un anno dal primo appuntamento e ad una quasi uscita dalla pandemia che ha messo tutti a dura prova, soprattutto i più giovani. Ho avuto il piacere d’ invitare al confronto il Questore Roberto Massucci che sta collaborando attivamente con l’Amministrazione Comunale per la gestione della movida e delle zone particolarmente critiche della città”.

La parola è poi passata ai singoli rappresentanti dei quartieri che hanno esposto le criticità su sicurezza, giovani, mobilità, decoro urbano e politiche sociali. Rispetto allo scorso anno e ai precedenti incontri in alcune zone si sono registrati miglioramenti, mentre in altre continuano criticità attenzionate dall’Amministrazione Comunale.

“Conosco le questioni perchè con molti di voi ho già avuto un colloquio – ha dichiarato il Questore Roberto Massucci – e confermo che stiamo vivendo in un particolare momento storico in cui le restrizioni dovute alla pandemia hanno provocato un’ esplosione di energie soprattutto tra i giovani. Sono completamente d’accordo con la visione dell’Amministrazione Comunale di gestire le circostanze con eventi, con situazioni virtuose al fine di riempire il vuoto che si è creato. Se i giovani vengono coinvolti si attiva il loro interesse e questi avvenimenti diventano uno strumento straodinariamente efficace. La sicurezza è la somma matematica del comportamento delle persone”.

La vicesindaca Libera Camici con delega alle Politiche Giovanili e della Partecipazione, ha puntualizzato come l’attuale Amministrazione abbia rimesso in piedi il tavolo delle politiche giovanili con il sostegno delle associazioni di settore, abbia avviato vari progetti come i presidi costanti (Piazza Attias), il Progetto Giovani Protagonisti, lo Sportello Giovani al Cirsternino di Città. “Luogo strategico – ha affermato la Vicesindaca – presso cui i giovani troveranno servizi a loro funzionali come l’Informagiovani, orientamento studi e corsi professionali. L’obiettivo dell’Amministrazione è di avvicinare i giovani alle istituzioni e per questo stiamo lavorando alla creazione di un Consiglio Comunale Studentesco, formato da studenti delle scuole superiori.

Si chiama Sinergie un altro progetto che stiamo portando avanti con il Comune di Genova che coinvolgerà 30 giovani nella fascia di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Saranno selezionati e sviluppati i progetti proposti”.

La vicesindaca Libera Camici ha concluso il suo intervento annunciando la nascita, come da programma elettorale, di organismi di partecipazione decentrata nei singoli quartieri cittadini con l’obiettivo di creare centri di aggregazione e avvicinare i cittadini alla vita politica. “Il progetto si realizzerà entro il 2022 e sarà coordinato da un regolamento scritto in maniera condivisa con i quartieri”.

L’assessora all’Ambiente e Mobilità Giovanna Cepparello ha annunciato che prosegue il lavoro della Commissione Ambiente e Mobilità Studenti (CAMS) e che a settembre affronterà il tema dell’inquinamento acustico.

L’assessora Cepparello ha proseguito parlando della viabilità e degli eccessi di velocità confermando la realizzazione di alcuni attraversamenti rialzati alle strisce pedonali sul viale Italia e invitando i rappresentanti dei quartieri ad incontri sulla viabilità. “Dopo il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile – ha aggiunto l’Assessora – andremo a lavorare al Piano del Traffico e suggerimenti e idee sono ben accetti. Sono previsti parcheggi scambiatori, attrezzati e dotati di numerosi servizi e il quartiere della Venezia, trasformato dalla precedente Amministrazione in un parcheggio, sarà sottoposto ad una rivisitazione complessiva alla fine della convenzione con Tirrenica”.