Marzo mese della Donna

Un mese di marzo interamente dedicato alla Donna, quello organizzato dall’associazione Ippogrifo. Il programma composto da dibattiti, mostre di pittura, poesie e momenti musicali illustrato dalla presidentessa Maria Giovanna Papucci, nel corso dell’inaugurazione della mostra di pittura, presentata dalla nostra Rita Santuari.

di Rita Santuari

Tante le manifestazioni che si sono realizzate e che si protrarranno fino alla fine di marzo , mese dedicato alla Donna ed in particolare sulla violenza perpetrata su di essa. Mostre di pittura, dibattiti, proiezioni , letture e poesie, incontri realizzati da associazioni socio – culturali con la voglia di far sentire la propria voce contro lo scempio e la vergogna che mai, come in questi ultimi anni si è andata aggravando inveendo contro il mondo femminile.

Al Centro Donna, la dottoressa Maria Giovanna Papucci , presidente dell’ Associazione Ippogrifo ha steso un programma d’ incontri pregnanti di significati a difesa della donna, vista e rivisitata in tutte le sue sfaccettature, nell’ambiente di lavoro, della famiglia, della società, come tiene a precisare: ” Oggi così come ieri il femminismo rivendica la piena e completa dignità di ogni donna. La presa di parola pubblica delle donne rafforzata nel tempo, si è moltiplicata e rappresenta significativa uscita dal silenzio in cui per secoli sono state costrette. Ogni donna- ha proseguito la Papucci- ha il diritto di decidere del proprio corpo e del proprio destino. Marzo Donna, non vuol avere la leggerezza di una ricorrenza, ma la profondità e il valore d’ irrinunciabili risposte forti e chiare in termini di diritti e libertà delle donne, da parte di questa società troppo spesso indifferente. Ancora oggi – ha concluso con veemenza- il corpo della donna è considerato un oggetto,come vera e propria merce di scambio! Ancora non si arresta la violenza maschile contro le donne , fisica , psicologica, economica, da cui non è esclusa la morte. “
Questo il programma presso il Centro Donna di via Strozzi 1 : mercoledì 14 ore 17,00 organizzato dall’associazione Evelina de Magistris ” Il bisogno di orientarsi nella realtà ” mercoledì 21 ore 9,00 incontro seminariale rivolto ad assistenti sociali, operatori e componenti della rete antiviolenza città di Livorno e della Rete Alba Rosa ” Linguaggio di genere come strumento facilitatore che si occupa di minori e famiglie ” oratori: sociologo Andrea Spini
dell’ università di Firenze, Lucilla Serchi e Laura Adorni responsabili Codice Rosa USL Toscana nord. Nel pomeriggio alle ore 17,00 incontro con la poesia del Circolo Caproni, con letture e concerto al pianoforte del Maestro Andrea Tobia.
Alla libreria Feltrinelli giovedì 22 alle ore 17,00 presentazione ” Basta rosa in cronaca nera ” col libro ” Questo non è amore ” presentato da Maria Giovanna Papucci. Sabato 24 alle ore 9,00 la vicesindaca Stella Sorgente inaugurerà all’Andana degli Anelli il IV Trofeo Velico ” Livorno spiega le sue vele contro la violenza sulle donne “. Ricordiamo anche la bella mostra di pittura organizzata dall’associazione La Fortezza, nella sala Simoncini sugli scali Finocchietti messa a disposizione dal Comune, alla quale hanno partecipato 34 pittori labronici con opere di rilievo.