Studenti a scuola in taxi

Finanziato dal Ministero dell’Ambiente e già attivo al Castellaccio e Montenero, sarà esteso ad altre zone cittadine. Presentazione ufficiale giovedì 5 aprile.

Dal prossimo anno scolastico sarà esteso a tutta la città. Il costo é quello di un abbonamento autobus. In principio era il tradizionale scuolabus giallo, adesso invece è tempo di taxi. Ha preso il via da una settimana, il nuovo servizio di “Taxi-Scuola”, già partito in via sperimentale in alcune zone periferiche della città Castellaccio e Montenero, consente al momento a 13 alunni, ma il numero è destinato senz’altro a crescere, di raggiungere la scuola di appartenenza ( attualmente Liceo “Francesco Cecioni” e l’Istituto Tecnico Industriale in via Galilei) e di tornare a casa risparmiando oltre un’ora di tempo e allo stesso costo di un abbonamento autobus.

L’innovativo servizio di trasporto scolastico fa parte del progetto MODI’ “Mobilità Dolce e Integrata nell’area vasta livornese” che vede come capofila la Provincia di Livorno (finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell’ambito del Programma Sperimentale Nazionale di Mobilità Sostenibile Casa-Scuola e Casa-Lavoro) e che sarà presentato ufficialmente il 5 aprile al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, in Via Roma 234. Nello specifico il servizio di “Taxi-scuola ” prevede l’impiego di due taxi che prelevano i ragazzi da casa alle 7.30 e li lasciano a scuola alle ore 8, per poi tornare a prenderli alla fine delle lezioni.

Questo che interessa le zone di Castellaccio e Montenero è il primo di otto pacchetti di interventi di Taxi-Scuola che, a partire dal prossimo anno scolastico, saranno attivati in città dall’Amministrazione comunale. Il servizio consentirà ad alunni delle scuole medie e superiori le cui famiglie non sono nelle possibilità di accompagnarli a scuola e riportarli, di disporre di un autista da condividere con altri compagni.
“Abbiamo recepito le richieste arrivate da alcuni genitori, per lo più residenti in zone collinari o comunque alla periferia della città che i mezzi pubblici non riescono a servire pienamente – spiega l’assessore alla mobilità Giuseppe Vece -. In questo modo, oltre che ad andare incontro alle famiglie, contribuiamo anche ad alleggerire il traffico in alcune ore cruciali della giornata. Si tratta di un’iniziativa innovativa realizzata insieme alla Cooperativa Taxi Livornesi che, sono certo, sarà accolta con favore dai cittadini, perché senza prevedere ulteriori aggravi di spesa a carico delle famiglie, integra il servizio pubblico, del quale anche i taxi fanno parte. Per questo – conclude – spero che a settembre il servizio possa decollare al 100%”.
Chi fosse interessato a usufruire del “Taxi-Scuola” o a chiedere ulteriori informazioni può scrivere a: taxiscuola@gmail.com, specificando indirizzo di abitazione, scuola frequentata, orario di entrata ed uscita per ciascun giorno della settimana. Per poter usufruire del servizio è necessario che non vi siano linee dirette di bus tra il luogo dove si abita e la scuola.