Una processione che resterà nella storia

di Roberto Olivato

Una processione unica rispetto a quelle a cui eravamo abituati vedere nel corso degli scorsi anni. Senza il corteo con bandiere e labari di associazioni e soprattutto senza popolo che attraversava le vie cittadine la processione, partita poco dopo le 21 dagli Scali Finocchietti, ha attraversato i fossi della Venezia per giungere all’Andana degli Anelli, dove il vescovo Simone Giusti ha impartito la benedizione. Con lui, a bordo di un’imbarcazione dei Vigili del Fuoco che trasportava le reliquie della Santa, il sindaco Luca Salvetti. Lungo il percorso della navigazione sono stati molti i fedeli che dalle finestre e dalle sponde dei fossi hanno salutato la Santa affidandole speranze e preghiere, intese a ricevere un aiuto per l’uscita dalla pandemia che ancora imperversa. “ Un’emozione straordinaria –l’ha definita ilvescovo Giusti- una processione nuova che rimarrà nella storia. Una festa singolare, come questa a mare. Dalle acque arrivò S.Giulia e le acque sono la vita di Livorno e il lavoro per Livorno. Con S.Giulia sono state affrontate mille prove e col suo aiuto supereremo anche questa battaglia, come anche quella della povertà. “ Un ringraziamento monsignor Giusti l’ha rivolto alle vittime del Coronavirus ed agli operatori sanitari dell’Ospedale per l’impegno profuso nel pieno della pandemia. Anche per Salvetti è stata ” una grande emozione lungo i fossi, con la Santa patrona in una città che sta soffrendo, forse meno che in altre città.  C’é tanta voglia di riprendere la nostra vita, ma la situazione é ancora delicata dove occorre tanto buon senso, avere dei riferimenti nei legami religiosi é molto importante ed aiuta enormemente. Vedere tanta gente affacciata alle finestre alla ricerca di un qualcosa che ti fa sentire livornese é stato veramente emozionante.” Al termine la benedizione del vescovo accompagnata dal suono delle sirene delle imbarcazioni presenti, ha segnato il termine di questa particolare processione. I festeggiamenti per la Patrona, proseguono questa mattina al Santuario di Montenero dove alle 10 é iniziata la S.Messa e questa sera alle ore 19, sempre a Montenero, come in tutte le parrocchie cittadine saranno celebrate Messe in onore della Santa.

( foto di telegranducato )