Sui fatti dell’Attias interviene FdI

Comunicato Stampa- Fratelli d’Italia

PETRUCCI: “Bisogna lavorare fin dalle scuole e dalle famiglie, le regole non possono essere degli optional.

ROMITI: “E’ palese il fallimento dell’atteggiamento dialogante del sindaco con i giovani violenti ed indisciplinati.

Il Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci e il Capogruppo Andrea Romiti intervengono in merito all’aggressione avvenuta ai danni della Polizia Municipale e dei Carabinieri in piazza Attias, impegnati nei controlli per garantire le normative anti-contagio.

“Questi atteggiamenti di ragazzini contro le Forze dell’Ordine è frutto di una mancanza di educazione e di troppa tolleranza delle istituzioni cittadine, il Sindaco di Livorno non deve parlare di dialogo con chi è violento e non rispetta le regole democratiche e di civile convivenza. Afferma subito Petrucci e continua Romiti: “Salvetti è stato incapace questa estate di far rispettare le regole ai giovani che passavano le serate sul lungomare e ad Antignano, per questo lassismo adesso i più violenti sono diventati i capi branco. A Livorno la cultura falso-buonista sta rovinando le giovani generazioni, il non rispetto delle regole e dell’Autorità è stato instillato dalla sinistra ad una parte di giovani livornesi.”

Il Consigliere Regionale Petrucci afferma: “Esprimo la solidarietà verso le Forze dell’Ordine aggredite e la ferma condanna per i fatti accaduti in piazza Attias.”

Romiti conclude: “A Livorno non è possibile che per fare i controlli anti-contagio, uso di mascherine e divieto assembramenti, le Forze dell’Ordine debbono temere di essere aggrediti da dei ragazzini. Il Sindaco ha delle grosse responsabilità e continuare a scusarli, cercando il dialogo, sta dando modo che si formino delle vere baby-gang violente che rischiano di sfuggire di mano.”.

 

Consigliere Regionale FDI     Diego Petrucci

Capogruppo di FDI- Comune di Livorno   Andrea Romiti